Manutenzione Trasmissione della Bici

Una trasmissione fluida è silenziosa può fare davvero la differenza. Ecco come ottenerla attraverso sedici semplici passi.

Viti di Fine Corsa
La prima cosa da fare è individuare le viti di fine-corsa del deragliatore anteriore, che controllano l’ampiezza dell’escursione laterale dello stesso. Le viti sono generalmente marcate con le lettere L (low, basso) e H (high, alto) con riferimento al limite di fine-corsa che impostano. Per avvitarle e svitarle si utilizza un piccolo cacciavite a taglio.

Regolazione Anteriore
Regolate la vite L in modo che il profilo interno del deragliatore sia circa a 4 mm dalla ruota dentata più piccola. Quindi, spingendo il deragliatore con la mano, settate la vite H in modo che il profilo esterno dello stesso sia a circa 4 mm dalla corona più grande.

Regolazione Posteriore
Le cose funzionano più o meno alla stessa maniera per il deragliatore posteriore, detto semplicemente cambio. Girare le viti L e H in senso antiorario avvicina il meccanismo verso i raggi, mentre ruotando in senso orario lo si allontana dalla ruota. La rotellina (puleggia) più alta del cambio dovrebbe allinearsi agli estremi del movimento rispettivamente al pignone più grande e a quello più piccolo. Agite sulle viti L e H perché questo accada.

Vite B
Gran parte dei cambi hanno anche una terza vite, detta vite B, che controlla la distanza tra la puleggia superiore e il pacco pignoni. Utilizzando un cacciavite a taglio, regolatela in modo che tale distanza sia più o meno di 5 o 6 millimetri. Questo assicura un passaggio della catena tra i vari pignoni rapido, veloce e silenzioso in caso di cambiata.

Nuovi Cavi
Lubrificate sempre le guaine in modo che il cavo vi scorra senza problemi, quindi posizionate i cavi a partire dalle leve del cambio sul manubrio attraverso le guide sul telaio per finire con il fissaggio al deragliatore di competenza.

Cavo Anteriore
Con le leve del deragliatore anteriore in posizione 1 (la moltiplica più bassa), fate passare il cavo attraverso il bullone di ancoraggio del cambio. Quindi tiratelo con le pinze e chiudete il bullone. Tirate il cavo con le mani per stabilizzarlo, quindi aprite il bullone di ancoraggio e tirate il cavo per recuperare il gioco che si è creato.

Cavo Posteriore
Su un cambio tradizionale, inserite la marcia più bassa (posizione 1), mentre su un cambio low normal (detto anche rapid rise) inserite il rapporto più alto (posizione 8 o 9). Tirate il cavo con le pinze e bloccatelo avvitando il solito bullone del cambio. Strattonate il cavo con le mani e quindi recuperate la lunghezza lasca tirandolo e ancorandolo nuovamente.

Lunghezza Catena
Per rilevare la giusta lunghezza della catena, prendete la misura avvolgendola sul pignone posteriore e sulla corona anteriore dal diametro maggiore senza farla passare né nel deragliatore, né nel cambio e le relative pulegge. La misura corretta è quella che si ottiene aggiungendo tre maglie alla misura così rilevata.

Posizionamento Catena
Inserite la nuova catena all’interno del deragliatore anteriore appoggiando sul movimento centrale, intorno al pignone più piccolo e alle due pulegge formando la tipica S. Così facendo dovreste avere abbastanza spazio per consentirvi di unire i due capi della catena senza problemi.

Chiusura Catena
Nella catene Shimano, unite le maglie e bloccatele con l’apposito perno a fiala utilizzando il relativo kit catena. Le catene SRAM utilizzano invece un sistema PowerLink che in pratica sfrutta una falsamaglia a incastro che non necessita di strumenti o smagliacatena particolari.

Controllo Catena
Con la catena al suo posto, verificate l’allineamento del deragliatore anteriore e del cambio posteriore con particolare riferimento alle regolazioni impostate nei punti 2 e 3 di questa guida. Se la catena fa rumore o addirittura cade in fase di cambiata e ciò non dipende dalle suddette regolazioni delle viti dei deragliatori, forse va rivista la lunghezza della catena stessa.

Cambio Indicizzato
Una volta che le viti L, H e B sono correttamente impostate si può passare a regolare l’indicizzazione del cambio agendo sulla tensione del cavo di cambio mediante i registri tensionatori, che si possono trovare sia sulla leva che sul meccanismo di cambio nei sistemi Shimano, solo sulle leve al manubrio nei sistemi SRAM. Ponete la catena sulla moltiplica più grande e cambiate rapporto posteriore di un click. Se la cambiata è fluida, la tensione del cavo è adeguata. Altrimenti è troppo lasco.

Tiraggio Cavi
Ruotate i registri tensionatori al cambio o al manubrio fino a fine corsa, quindi ruotateli due giri in senso antiorario per garantirvi sufficiente spazio di manovra. Smollate il bullone di fissaggio del cavo interno e tiratelo con gentilezza con una pinza o una terza mano prima di riavvitare il bulloncino.

Controllo Tensione
Ora controllate se la tensione del cavo è quella giusta. Se non lo fosse, inserite la marcia più alta (pignone piccolo), girate in senso antiorario il tensionatore di un quarto per aumentare la tensione e provate a cambiare marcia (secondo pignone). Girate i pedali e ruotate piano il tensionatore in senso antiorario finché non sentite la catena grattare contro il secondo pignone.

Rimozione Rumore
In gergo tecnico, quello che si chiama aggiustamento, o trimming. Quando sentite il rumore, girate il tensionatore di un quarto in senso orario e continuate a pedalare. Se il rumore è sparito bene, altrimenti continuate a ruotare il tensionatore fino a farlo scomparire del tutto.

Controllo Finale
Il concetto è continuare a ruotare in senso orario o antiorario i tensionatori in modo da tendere o rilasciare il cavo e permettere un cambio marcia fluido in tutti i rapporti, quindi ripetete la procedura con la catena su tutti i pignoni. Una volta che il rumore e l’attrito eccessivo è sparito, il cambio è finalmente sincronizzato come si deve. Lubrificate per benino la catena e preparatevi alla vostra prossima pedalata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *